Obiettivi mirrorless; novità, caratteristiche e modelli

Se un tempo il termine reflex era sinonimo di fotografia professionale, oggi si nota un crescente interesse verso il settore delle macchine fotografiche cosiddette mirrorless. Le caratteristiche principali di una macchina mirrorless sono le dimensioni contenute e compatte, che si contrappongono ai pesanti ed ingombranti corpi macchina del vecchio paradigma reflex, mantenendo comunque una qualità dell'immagine elevatissima.

Il nome mirrorless deriva dal fatto che queste fotocamere sono prive dello specchio e del mirino che caratterizzano uno dei meccanismi principali delle macchine reflex. Questo permette quindi di sviluppare corpi macchina più compatti e robusti.

L'assenza del sistema a specchio non è l'unica caratteristica chiaramente che rende le mirrorless così importanti. Ciò che le differenzia infatti dalle più comuni, ed economiche, macchine compatte (anch'esse prive di specchio) è il sistema di ottiche intercambiabili. Come nelle reflex infatti, su una mirrorless è possibile cambiare obiettivi mirrorless a seconda del proprio gusto e delle proprie necessità.

Caratteristiche degli obiettivi mirrorless

Sebbene ancora in crescita, il settore mirrorless vanta già di un parco obiettivi abbastanza denso ed interessante. Scegliere l'obiettivo giusto è quindi un processo non sempre semplice, in quanto prende in considerazione diversi aspetti che devono essere valutati bene.

Innanzitutto, ogni corpo macchina ha il proprio attacco, e questo non è compatibile con quello di altri produttori. Significa che prima ancora di scegliere quale fotocamera mirroless acquistare, sarebbe bene dare un'occhiata al catalogo degli obiettivi e verificare se contiene ciò che stiamo cercando.

Sebbene il sensore a bordo della fotocamera svolge un ruolo cruciale per la qualità dell'immagine, l'obiettivo mirrorless è l'interfaccia con il mondo esterno, si sostituisce al nostro occhio e deve essere in grado di catturare le sfumature così come noi vogliamo.

Vediamo alcune caratteristiche principali da tenere in considerazione per l'acquisto di un nuovo obiettivo mirrorless.

Lunghezza focale

Solitamente espressa in millimetri, esprime la distanza tra il sensore ed il centro dell'obiettivo. Minore è la lunghezza focale, maggiore sarà l'area ripresa dallo scatto, come nel caso della fotografia paesaggistica.

Apertura focale

Oltre a valutarne la lunghezza, bisogna tenere in considerazione quella che viene denominata apertura focale, cioè l'apertura del diaframma. Questa caratteristica infatti indica la quantità di luce che è possibile catturare in uno scatto. Si indica con la lettera "f" e in breve, più basso sarà il valore della f, tanto maggiore sarà la luce catturata dall'obiettivo e quindi più alta sarà la luminosità.

Stabilizzatore

L'utilizzo di uno stabilizzatore non è sempre necessario, ma è consigliato. Come dice il nome stesso, uno stabilizzatore tende a compensare le vibrazioni che attuiamo su una fotocamera mentre scattiamo la foto. Se da una parte è vero che l'utilizzo di un treppiedi chiaramente diminuisce il rischio di vibrazioni in fotografia, l'uso di uno stabilizzatore elettrico è davvero utile ad esempio per le riprese video, cosa per cui sempre più spesso le mirrorless vengono utilizzate.